Ex Chiesa di San Giacomo

La chiesa di san Giacomo Apostolo fa parte del complesso conventuale fondato dall'Ordine dei Domenicani a Forlì nella prima metà del XIII secolo. In origine era composto da una chiesa piccola e semplice, con annesso convento sul lato meridionale. Il campanile è sempre stato nella posizione attuale, come confermato da alcuni elementi architettonici gotici.
Fra il XIII e il XV secolo l'originario spazio tripartito viene modificato in un'unica grande navata, rappresentativa del crescente ruolo dei domenicani e funzionale alla predicazione.
In epoca rinascimentale e barocca la chiesa è interessata da importanti opere di abbellimento, decorazione e arredo. E' di questo periodo la ricca decorazione della cappella Albicini.
Lo stato attuale è in gran parte frutto dell'intervento settecentesco, di impostazione neoclassica.
In età napoleonica la chiesa resta conservata e aperta al culto. Con la restaurazione rientrano i domenicani, ma nel 1867 la chiesa viene chiusa, spogliata e trasformata in maneggio militare. Inizia una fase di degrado, che culmina con l'abbandono ed il crollo (1978) di parte della copertura e della facciata meridionale. Negli anni '90, il Comune avvia il processo di graduale recupero che ha portato al completo restauro.
Ex Chiesa di San Giacomo
Ulteriori Informazioni
Fotogallery
Chiesa San Giacomo, interno, Luca Massari Chiesa San Giacomo, esterno, Luca Massari Chiesa San Giacomo, chiostro, Luca Massari Chiesa San Giacomo, interno, Luca Massari
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (280 valutazioni)

Ex Chiesa di San Giacomo - Comune di Forlì : TURISMO e CULTURA

Turismo & Cultura - Comune di Forlì : TURISMO e CULTURA